HENRY PASS DANCER

Nato allo scoccar della mezza in una notte di lampi di genio e tuoni possenti, subito seguiti da una luna piena e splendente nel novembre del secolo scorso, l'"immortale" Henry Pass e' in certi versi trasgressivo, ribelle, fuori dalle regole e dagli schemi: in una parola, libero!!! In questa molto riassuntiva biografia vi scriviamo che egli, Henry, e' una sprone di insegnamento di vita altruistica, animalista, laica. Nei suoi show invoca un mondo diverso, in cui gridare a tutta gola le sue convinzioni e in cui poter fare "quel che si vuole!", sempre nel rispetto agli altri dovuto. Un mix tra dissertazioni filosofiche ed espressione artistica del proprio "credo", Henry Pass e' lo spirito che da' voce e forma alle tribu' danzanti. Una carriera folgorante e sicuramente duale, lo ha messo alla prova, con ottimi risultati, nelle aule di giurisprudenza di giorno e nella gestione artistica di alcuni locali e feste la notte (e nella carta stampata, e' giornalista professionista: negli anni ha collaborato con molte testate, dal glorioso "Paese Sera" dove inizio', al "Messaggero" -attualmente freelance per varie testate in rubriche di costume e da anni articolista del magazine VRmag di Massimo Marino). E' cosi' che inizia la sua esperienza con il microfono e il "look trasgressive" incontrando la direzione artistica "Unicatribu'" - di Francesco e Stefano Santacruz (e' a tutt'oggi artista di 'scuderia')- all'Alien disco di Roma: gloriosi i successi delle varie stagioni dei martedi targati 'Stardust' (qui all'Alien Henry e' anche capo ufficio stampa) e intraprende il viaggio che vive tutt'ora, lavorando negli anni anche all'estero. E' a piu' riprese al fianco di djs eccellenti dell'house music internazionale: da Ralf, a Coccoluto, Benny Benassi, Daft Punk, Cj Mackintosh del Ministry di Londra, Joe T. Vannelli, Todd Terry, solo per citarne alcuni. Viene scelto poi come "artista di punta" dello storico club "Suburbia" di Casal Palocco a Roma, con la direzione di Alessandro Asoli e Andrea Vozza, portando lo spirito 'liberty-ibizenco' nella capitale, per passare poi a 'Scandalo' nell'ultima edizione al Palacisalfa a Roma. Voluto al "Diabolika" -la "night" che ha cambiato il "disco-concept" d'italia (ne e' "artista fondatore")-, sempre diretto dalla "storica crew", nel mitico superclub Nrg di Ciampino (oggi Orion superclub) e nell'estate al Maverick; per anni calca il palco del "Gloss", del giovedi' notte dell'Alibi disco, famoso locale di Testaccio a Roma: serata colorata, variopinta, gaya, del popolo "lgbt" e non solo, anche, come dice, "qualche fratello e sorella etero dalle aperte menti". Lavora al Goa di Roma nelle prime edizioni di "Gorgeous" nei grandiosi martedi; e' presenza importante al Cocorico' di Riccione, allo Space di Ibiza e, proprio in Spagna, e' spesso al Bcm, Titos, El Divino di Palma de Majorca -con Marco Casale dj, resident nelle locations baleari-, al Venial di Valencia, al Tropix di Lloret de mar; di casa in Svizzera e Germania, e' all'Oxa e al ClubQ di Zurigo, allo Zapata di Stoccarda, al Fame di Rottweil, sempre per citarne alcuni e in tour, come egli dice, nell'"androne europeo" e nello "stivale italico". Inizia nella stagione 2012/2013 una nuova avventura internazionale con la "night" Orgasmo, voluta dalla partecipata svizzera "Tendencetrend International". A ottobre 2015 e' stato (voluto e chiamato) agli eventi del K-club di Jesolo per festeggiare la storia di quel club al Molocinque di Venezia. Attualmente impegnato con le serate 'History Diabolika' -all'Orion superclub (NRG) e in tour Italia/Europa- e con la 'night' Pecorassassina a Civitavecchia. Il 3 settembre 2016 un grande evento ha 'tributato' Henry Pass: SCANDALO al Gay Village al Parco del Ninfeo a Roma. Scrive Henry: "Ringrazio di cuore l'amica Vladimir Luxuria ed Emanuele Inglese per avermi voluto come guest-surprise", Anni di clubs importanti per Henry, sino al GRANDE RITORNO AL COCORICÒ di Riccione il 14 Luglio 2018. MEMORABILIA REUNION, che ha visto Henry mattatore con Emix e DLewis in rappresentanza della crew DIABOLIKA insieme agli amici della Metempsicosi, Jaiss, i residents del Titilla e molti altri: "E' stato travolgente!", scrive Henry nei suoi post pubblici e "Torneremo presto. Immenso grazie al re dei superclubs europei e mio storico 'coach' FABRIZIO DE MEIS". Il 15 settembre 2018 esce in anteprima su NETFLIX il film GENERAZIONE DIABOLIKA, scritto da Silvio Laccetti e prodotto da Giuseppe Di Renzo, Gianmarco Capri e lo stesso Silvio Laccetti. E' un docufilm della storia della nigthlife dalla metà degli anni 90 ai nostri giorni, in particolare Muccassassina, Scandalo e, naturalmente il Diabolika e qui Henry Pass ha spiegato molto "E' un capolavoro che diverrà antologia" dice. Tanto omesso, passando alla radio, il direttore artistico di m2o Fabrizio Tamburini. in concomitanza con le prime dirette del Diabolika all'Nrg club, lo vuole e lo sceglie come speaker di punta nei primi anni della rete, lanciandolo in questa nuova veste -non gli manca certo lo spirito, la perfetta dizione italiana condita di spiritosa, esilarante 'verve'! Henry e' anche autore dei suoi programmi-. Conduce brillantemente trasmissioni "giovani" su m2o e i risultati di rilevamento ascolti premiano costantemente il suo luccicante genio. Prima Diabolika sera (programma house in onda alle 20 tutti i sabati; una sorta di anteprima della diretta Diabolika di qualche ora dopo), poi Passworld ("musicata" dall'amico e collega Paolo Bolognesi), che lo ha visto mattatore per anni: un concept radio irriverente, goliardico, pungente. Stesse geniali caratteristiche volute, da 6 anni a questa parte, nella pluriascoltata "Joy night", sempre su m2o la domenica notte -Joy sunday-(anni prima di giovedi notte) nel contenitore m2o Festival e, in estate, tutti i lunedi e i martedi nella versione pomeridiana "Joy cafe'" dalle 18 alle 20: programmi house di successo "mixati" dai deejays Patrizio Mattei e Danny Omich. "Il ciclo si era concluso e ringrazio tantissimo Patrizio e Danny per questi anni trascorsi insieme... Con loro sicuramente ci vedrete in qualche disco", cosi' Henry nell'annunciare la fine di JOY. Dalla seconda settimana di settembre 2016 il direttore di rete e Paolo Bolognesi -"Grande amico, grande persona" dice- lo scelgono per il 'Tribute' della storica trasmissione di Bolognesi STARDUST, che per i 15 anni di messa in onda la domenica sera e' divenuta Stardust Classic; con le hit mixate negli anni da Paolo Bolognesi e, quindi, accompagnate, narrate in voce da Henry Pass. Si ricostituisce anche in radio un binomio di artisti perfetto del genere house: Paolo Bolognesi/Henry Pass! La collaborazione con StardustClassic -"avrebbe dovuto durare -spiega Henry- solo per il 15° anno ma visto il successo e' arrivata sino al 18°"- e il rapporto con la stessa m2o si conclude il 2 settembre del 2018: "Lascio tanti amici, in quegli studi resta un pezzo del mio cuore. Rispetto le scelte artistiche direzionali, ne prendo atto anche con un pizzico di rammarico e, ovviamente vado oltre! I rapporti -spiega Henry- restano cordiali, non sono una persona che nutre risentimento, anzi il contrario. A breve mi cimento in una nuova avventura radiofonica e mi piace, anzi adoro, risentire l'entusiasmo, la spinta, l'allegra ebbrezza di una GRANDE PRIMA". Questo e' (in sunto) il mondo di Henry, e' la sua "divina" liberta'! Cosi' Henry: "vado e continuo ad andare, altrimenti paranoia mi coglie", riferendosi alla sua voracita' di conoscere sempre di piu'. E ancora: "solo se si e' consci della propria umilta' vige il rispetto per ciascun essere, ed io orgogliosamente sono invaso d'umilta'!".



SOUNDCLOUD


GENRE



LAST EVENTS

CIRCO NERO CARNIVAL EDITION..
TOSCANA - DATE: 09/02/2019 - START: 21.00
PHOTO EVENT NOT PRESENT

NEXT EVENTS