JOãO TURCHI DJ

L'uomo supera l'animale con la parola... ma col silenzio, supera se stesso... Ho 27 anni e da quasi otto sono fuggito dalla mia città natale, Livorno, e adesso vivo nella città creata su misura per me, Roma! Trasferitomi per studiare cinema e recitazione, sono stato subito riportato alla realtà dal costo della vita e dal non essere raccomandato e dopo due anni ho abbandonato (fino a tempi migliori) gli studi, lavorando in due Club della capitale, il Qube e l’Alibi. In questi, ho comunque avuto la possibilità di dimostrare chi ero facendo il DJ, avendo (nonostante una giovane età) una discreta esperienza in campo, una notevole conoscenza musicale spaziando generi e artisti tra i più vari ma soprattutto sapendo mixare a tempo (cosa che la maggior parte dei dj della capitale, con mio grandissimo rammarico, non sanno fare). Dall’altra parte, ho avuto la fortuna di trovare delle persone che hanno creduto in me, mi hanno messo alla prova e mi hanno stimolato moltissimo ai quali i “Grazie” non saranno mai abbastanza. La passione e la dedizione per il lavoro, mi hanno spinto ad interessarmi anche di altre mansioni che svolgo quando non suono, ovvero light engineer e fonico. E proprio grazie alla vita notturna nei locali, devo l’inizio della mia collaborazione con Lolliradio. La radio in effetti l’ho sempre sentita sin da piccolo; ascoltavo RadioDeeJay,RadioMonteCarlo poi crescendo e passando per la fase “tamarra” da 14enne sono passato a TAM TAM NETWORK, RIN con “Vitamina H”, ed a registrare sulle cassette (bei tempi!) le serate che trasmettevano dalle discoteche della zona. Diciamo che la radio ha sempre fatto parte della mia vita, ma mai e poi mai avrei pensato di poterne far parte io stesso, era una carriera che non avevo preso in considerazione… fino al giorno in cui un amico, ascoltatore sfegatato di Lolliradio Dance, mi disse che erano aperte le selezioni per nuove voci. Facendo leva sul fatto che avevo studiato recitazione, la dizione non era poi così pessima, decisi di provarci. Mandai la mail, feci il provino… e nel giro di due settimane, mi sono trovato a registrare i liner di LOLLIRADIO DANCE in uno studio, con professionisti di alto livello come Marco Lolli di cui avevo solo sentito parlare o che avevo visto in tv. E’ stata un po’ una rivincita morale su tutti i provini taroccati che avevo affrontato in precedenza, ma soprattutto l’inizio di una nuovissima avventura che giorno dopo giorno continua a darmi tantissime soddisfazioni e nuove prospettive. Ho vissuto e tutt’ora vivo vicino a persone che mi permettono di avere comunque diversi contatti con artisti di grandissimo livello (quei pochi che ancora abbiamo in Italia), passando moltissimi giorni dentro gli studi cinematografici di Cinecittà oppure in studi radiofonici cercando di assorbire, imparare ed assimilare il più possibile. Inutile dirvi che le mie passioni più grandi sono quindi il cinema e la musica… passando per i cartoni Walt Disney, Meryl Streep, Fiorello, la pizza, Scrat, Anna Marchesini ed il trio, gli animali, Raffaella Carrà, gli amici, Hannah Montana, l’oroscopo di Paolo Fox, con una particolare passione per tutto ciò che si possa definire trash. Rimpiango moltissimo i tempi dei grandi varietà come “Fantastico”, era di personaggi indimenticabili come Corrado, Mike, Pippo, Raffaella, Mina e chi più ne ha più ne metta, sognando un giorno di poterlo condurre io… e chi può dirlo? Lavorano tante di quelle persone incompetenti, la speranza ancora c’è! Odio i numeri dispari e non sopporto i ragni, non mi piacciono le persone che sputano quando parlano e quelli che quando piove si asciugano a te sull’autobus fingendo di cercare un posto a sedere, ma ciò che mi manda veramente in bestia sono le persone che non dicono ciò che pensano… e poi, hanno anche la faccia tosta di lamentarsi… Non vedo l’ora di avere dei bambini, anche se a dire il vero, sarebbe più opportuno trovare un lavoro che mi dia sicurezza economica per poterli mantenere… Però, finchè l’età me lo concede, continuerò a cambiare, conoscere e divertirmi il più possibile; dopotutto, come cantava Loredana Lecciso, “si vive una volta sola!”.



WEBSITE


X

SOUNDCLOUD


X

GENRE


COMMERCIAL

LAST EVENTS


NEXT EVENTS


LABELS